Nutrirsi è un bisogno primario, fonte di piacere e soddisfazione fin dai primi istanti di vita. Il mangiar bene e sano riveste quindi un significato importante e un’alimentazione equilibrata e varia è alla base una vita in salute. Cerca nel mio sito come posso esserti d’aiuto per vivere una vita sana con un’alimentazione personalizzata.

Ultimi approfondimenti

Facebook

facebook instagram Linkedin

Nutrizionista Cattaneo Eleonora

Dieta per dimagrire: perdere peso in modo sano e bilanciato

Dieta per dimagrire

Non è corretto asserire che tutte le diete per dimagrire siano uguali. Le diete per dimagrire presentano differenze significative in termini di composizione, distribuzione dei pasti nell’arco della giornata e modalità di perdita di peso nel breve e lungo periodo.

 

Impostare un qualsiasi regime alimentare dimagrante in autonomia e senza una preventiva valutazione dello stato nutrizionale e di salute della persona comporta sempre dei rischi per la salute che non devono essere mai sottovalutati.

 

La soluzione più sicura e scientificamente provata consiste nell’affidarsi a figure professionali quali il nutrizionista e il coach alimentare. Solo uno specialista è infatti in grado di valutare le reali esigenze della singola persona e di impostare, di conseguenza, un programma nutrizionale completo, bilanciato e personalizzato in grado di supportare uno stato nutrizionale ottimale, evitando qualsiasi rischio per la salute.

 

Dieta per dimagrire velocemente: cosa non consiglia il nutrizionista

Le diete dimagranti veloci presentano numerosi rischi per la salute che è opportuno evidenziare per comprendere i motivi per cui un nutrizionista non le consiglia. Queste strategie alimentari rapide non permettono di perdere peso in modo sano e durevole, esponendo chi le segue a conseguenze spesso indesiderate.

 

Tra i rischi più frequenti vi sono debolezza, spossatezza e astenia, dovute a carenze nutrizionali che riducono le funzioni psico-fisiche. Anche le prestazioni sportive risultano compromesse, soprattutto quelle di lunga durata. La fame indotta dalle restrizioni caloriche porta a un disagio soggettivo non trascurabile.

 

Altre problematiche legate alle diete veloci sono la chetogenesi, ovvero la tendenza ad avere un metabolismo energetico squilibrato per la carenza di glucidi, e la disidratazione che ne consegue. Non mancano i rischi di stipsi e di litiasi, ossia la formazione di calcoli, sia renali che biliari, a causa della concentrazione delle urine.

 

La perdita di massa magra, ossia di tessuto muscolare, è un altro effetto indesiderato che peggiora il deperimento generale. Nel lungo periodo si può manifestare addirittura una riduzione del metabolismo basale. Per le donne è frequente l’amenorrea, mentre negli uomini si riduce il testosterone.

 

Il nutrizionista consiglia di non intraprendere una dieta per dimagrire troppo drasticamente per i rischi che può comportare la riduzione eccessiva del grasso essenziale, distribuito in vari distretti corporei e necessario alle funzioni vitali. È importante che la valutazione dello stato nutrizionale, ad esempio tramite plicometria o bioimpedenziometria, sappia distinguere con precisione le quantità di grasso totale da quello depot. Solo una visita nutrizionistica Milano approfondita, con gli esami appropriati, può stabilire il corretto bilancio tra perdita di peso e salute.

 

Dieta per dimagrire 5 kg: controindicazioni

Una dieta per dimagrire che si pone l’obiettivo di far perdere 5 kg in breve tempo presenta talvolta controindicazioni che è bene conoscere. Una perdita ponderale settimanale eccedente l’1% del peso corporeo iniziale non può considerarsi sempre consigliabile e sicura.

 

Infatti, oltrepassando questa soglia, aumentano i rischi di malnutrizione per carenza di uno o più nutrienti essenziali o necessari alla salute. Il regime alimentare imposto potrebbe rivelarsi insostenibile nel tempo, generando disagio psicologico e difficoltà di aderenza che determinano spesso l’abbandono precoce della dieta. Ulteriori effetti indesiderati possono essere l’innesco di emozioni negative e la minor probabilità di successo di nuovi tentativi di perdita di peso.

 

Rivolgersi quindi a uno studio di consulenza nutrizionale Milano è sempre consigliabile per impostare correttamente un piano alimentare personalizzato, atto a favorire il calo ponderale nel rispetto delle caratteristiche individuali e dello stato nutrizionale di partenza dell’individuo.

 

Un dimagrimento troppo accelerato potrebbe non lasciare il tempo all’organismo di adattarsi gradualmente alla nuova situazione e indurre scompensi transitori, specialmente nei soggetti sani.

 

Dieta sana per perdere peso

Quando si decide di intraprendere una Dieta per dimagrire, è fondamentale che questa sia impostata secondo criteri di salubrità e sostenibilità nel tempo. Un regime alimentare equilibrato e attento alla qualità nutrizionale degli alimenti è infatti la strategia più adeguata a ottenere una perdita di peso graduale e duratura.

 

La dieta ideale per dimagrire in modo sano si basa sul consumo quotidiano di cinque pasti, inclusi spuntini, che assicurino un apporto calorico compatibile con l’obiettivo senza mai ricorrere a privazioni eccessive. La colazione, in particolare, non dovrebbe essere saltata né impoverita. I vari pasti devono fornire quotidianamente una corretta distribuzione di macronutrienti come carboidrati complessi, proteine e grassi insaturi, privilegiando l’assunzione di alimenti freschi e minimamente processati, quali verdure, legumi, frutta, pesce e carni bianche.

 

L’apporto idrico giornaliero deve essere adeguato e può essere integrato con l’assunzione di integratori alimentari che supportino il benessere di apparati come il fegato e l’intestino, coinvolti nei processi metabolici. Attività fisica moderata va praticata con regolarità in aggiunta all’alimentazione corretta, al fine di preservare la massa magra e favorire un calo ponderale fisiologico, duraturo e privo di effetti collaterali.

×