Nutrirsi è un bisogno primario, fonte di piacere e soddisfazione fin dai primi istanti di vita. Il mangiar bene e sano riveste quindi un significato importante e un’alimentazione equilibrata e varia è alla base una vita in salute. Cerca nel mio sito come posso esserti d’aiuto per vivere una vita sana con un’alimentazione personalizzata.

Ultimi approfondimenti

Facebook

facebook instagram Linkedin

Nutrizionista Cattaneo Eleonora

Dieta per diabetici: consigli alimentari della nutrizionista

Dieta per diabetici

Una regola alimentare per diabetici può essere una strategia indicata per ripristinare o mantenere l’equilibrio della glicemia, intesa come quantità di glucosio circolante nel sangue, misurata in mg/dl o mmol/L. Tuttavia, la sua efficacia può variare in relazione alle cause e ai fattori predisponenti la patologia, sui quali va calibrata la terapia nutrizionale attraverso una visita nutrizionale.

Infatti, l’alimentazione deve essere modellata considerando tutti gli aspetti individuali che possono influenzare i livelli glicemici, come il tipo di diabete, l’età, lo stile di vita, la presenza di comorbidità e la risposta a precedenti trattamenti farmacologici. Solo un approccio personalizzato, definito in collaborazione tra specialista e paziente, può assicurare i migliori risultati nel controllo dei valori glucosio nel sangue e nella prevenzione delle complicanze ad essi correlate. Pertanto, la dieta è disegnata su misura in base alle caratteristiche del singolo caso, per renderla sostenibile nel lungo termine ed evitare restrizioni eccessive che potrebbero comprometterne l’aderenza.

 

Tipi di diabete e le varie diete consigliate

Il diabete è una patologia caratterizzata dall’incapacità dell’organismo di produrre insulina o di utilizzarla correttamenteEsistono due principali tipi di diabete. Il diabete di tipo 1,  o diabete insipido o giovanile, è causato dalla distruzione autoimmune delle cellule beta del pancreas che producono insulina. Di solito esordisce nell’infanzia o nell’adolescenza.

Il diabete di tipo 2 è la forma più comune e rappresenta l’85-90% di tutti i casi di diabete. È caratterizzato da una combinazione di resistenza all’insulina e carenza relativa di insulina. Generalmente esordisce nell’età adulta, sebbene negli ultimi decenni si stia verificando un aumento dei casi in età pediatrica e adolescenziale. Nel diabete di tipo 1 la somministrazione di insulina è essenziale per la gestione della glicemia. Un apporto calorico personalizzato e una dieta per diabetici è fondamentale per mantenere l’equilibrio glicemico. La dieta è definita in base alla visita nutrizionistica Milano e prevede l’assunzione regolare e bilanciata di carboidrati, preferendo quelli a basso indice e alto contenuto di fibre.

Nel diabete di tipo 2 l’approccio dietetico risulta una componente rilevante della terapia, spesso insieme all’attività fisica. Infatti, una corretta dieta per diabetici può consentire di migliorare il controllo glicemico e, in alcuni casi, addirittura di ridurre la necessità di farmaci. La dieta mediterranea si è dimostrata particolarmente indicata, grazie all’apporto di cereali integrali, verdure, frutta, pesce e limitazione di carne rossa e grassi saturi.

 

Dieta per diabetici: l’alimentazione per gestire la patologia

Diabete, cosa mangiare? Una domanda che purtroppo oggi si pongono in molti. La dieta per il diabete costituisce uno dei cardini fondamentali per la terapia del diabete di tipo 2. Proprio per questo motivo i medici parlano più correttamente di “terapia nutrizionale medica per il diabete” (dietoterapia).

Chi soffre di diabete dovrebbe seguire scrupolosamente le linee guida vigenti: gli obiettivi principali sono:

  1. controllo del peso
  2. controllo della glicemia
  3. controllo della lipidemia
  4. prevenzione delle complicanze

Contrariamente a quanto si pensi comunemente, la dieta per il diabete non è eccessivamente restrittiva. Infatti è possibile scegliere tra una vasta gamma di alimenti salutari. Durante la visita nutrizionale, lo specialista definisce una dieta personalizzata sul singolo paziente. Le caratteristiche principali sono la riduzione dei carboidrati semplici a favore di quelli complessi, fibre e grassi insaturi. È altresì fondamentale l’attività fisica.

Nel diabete di tipo 1 l’obiettivo è massimizzare il controllo glicemico frazionando l’apporto glucidico. Nel tipo 2, spesso accompagnato da sovrappeso, la dieta mira anche alla perdita di peso. I regimi low carb e chetogenici vanno invece evitati, potendo danneggiare i reni già sotto stress per il diabete.

 

Dieta per diabetici anziani, ipoglicemica e per diabetici ipertesi

Esistono poi casistiche specifiche che necessitano di un’attenzione particolare. Ad esempio, negli anziani con diabete è particolarmente importante una dieta sana ed equilibrata. La dieta per diabetici anziani deve tener conto della riduzione dell’appetito e della capacità digestive che si verificano con l’invecchiamento. Durante la visita nutrizionale lo specialista valuta la situazione clinica individuale per stabilire le quantità e la tipologia di alimenti da assumere.

È fondamentale l’apporto di alimenti proteici, per prevenire il rischio di sarcopenia (progressivo declino della massa e della forza muscolare). La carne può essere sostituita con uova, legumi, pesce e latticini. Importante anche l’assunzione di cereali integrali, verdure e frutta per garantire vitamine, minerali e fibre.

Per le persone con diabete è cruciale seguire una dieta ipoglicemica per mantenere stabili i livelli glicemici. Tale dieta prevede l’introduzione di alimenti a basso indice e carico glicemico, capaci cioè di non innalzare rapidamente la glicemia. A seguito di uno studio di consulenza nutrizionale Milano, sono quindi consigliati cereali integrali, legumi, verdure e frutta.

Infine, i diabetici ipertesi devono adottare una dieta povera di sodio per tenere sotto controllo la pressione arteriosa. Dunque è necessario limitare il sale da cucina, gli alimenti salati, gli insaccati e i cibi conservati. Anche in questo caso la dieta è personalizzata a seguito di una visita nutrizionale, che tiene conto delle caratteristiche del singolo paziente.

×